Guida alla Festa e ai Regali.

Albero di Natale

L’usanza di adornare un abete era già diffusa presso gli antichi chi popoli germanici. L'abete sempreverde era considerato simbolo di vita e di nascita e in occasione della festa del solstizio d'inverno veniva ornato di ghirlande per celebrare il ritorno del sole e la rinascita della natura. Con l'avvento del Cristianesimo questa usanza è diventata il simbolo del Natale.

Intorno all'origine dell'albero di Natale sono nate molte leggende. Una di queste racconta che in una fredda notte di Natale un povero boscaiolo stava ritornando a casa. All'improvviso si fermò, incantato da uno spettacolo meraviglioso: tantissime stelle brillavano attraverso i rami di un abete carico di neve. Per spiegare alla moglie quello che aveva visto, il boscaiolo tagliò un piccolo abete, lo portò a casa e lo ornò di candeline e di festoni per riprodurre le stelle e la neve.

Decorazioni e tradizione, simboli per decorare l'abero

Il vischio, il biancospino, l'agrifoglio e il pungitopo, il ginepro, sono piante scelte con la funzione di addobbare e decorare l'albero di Natale. Scopriamo il significato tradizionale di queste piante usate come decorazioni natalizie.

Vischio

il vischio èuna delle decorazioni natalizie più ricercate, perché è anche la più rara. Dal momento che non affonda le sue radici nella terra, ma vive in modo aereo (in realtà è una pianta parassita, che vive cioè a scapito di un'altra pianta), gli antichi le attribuirono virtù curative. Tali virtù le furono attribuite proprio per il fatto che si riteneva si nutrisse di aria pura.

Agrifoglio e pungitopo

L'agrifoglio e il pungitopo sono ritenuti dalla tradizione cristiana come piante resistenti al male grazie alle loro foglie dure e spinose. Le loro bacche sono così divenute il simbolo del Natale.

Ginepro

Il ginepro, secondo la tradizione, avrebbe protetto Maria mentre era in fuga dai soldati di rè Erode e sarebbe anche la pianta il cui legno venne usato per fabbricare la croce di Gesù. Nell'antichità si riteneva che le sue bacche avessero il potere di risparmiare gli uomini dai morsi dei serpenti. Essendo poi il serpente simbolo del demonio, al ginepro venne attribuito anche il potere di tenere lontano dall'uomo il male e il peccato.

Biancospino

Il biancospino germoglia nei giorni di Natale e fiorisce a Pasqua. Segna quindi con il suo ciclo vitale le tappe più importanti dell'anno liturgico cristiano. Si tramanda che il primo biancospino nacque a Glastonbury, in Inghilterra, dal bastone di san Giuseppe d'Arimatea.

Decorazioni

Alcune idee per decorare l'albero. Molte possono essere le decorazioni per addobbare il tuo albero, realizza tante stelline dorate per dare luce e magia al tuo abete.

Disegna sul cartoncino tante stelline e ritagliale. Fai un piccolo foro su ciascuna stellina e infilaci un pezzetto di filo dorato o del colore che preferisci lungo circa 8/10 cm. Annoda le due estremità del filo in modo da ottenere un anello che servirà per appendere le stelle all'albero.
Stendi un leggero strato di colla su entrambi i lati delle stelline e passale in mezzo alle perline dorate e colorate. Ora puoi addobbare il tuo albero, appendile come decorazioni: le vedrai brillare come le stelle in cielo.

Oltre ai tradizionali addobi dell'albero, esistevano altre usanze e tradizioni popolari legate al Natale, come la tradizione del Ceppo natalizio.

Abete, albero di Natale

2011 Shopplat sas